L’Atelier si trova a Firenze immediatamente fuori dal
centro storico in una zona che vede il proprio sviluppo urbano
nel periodo di Firenze Capitale (1865-1871).
Alcuni artisti scelsero il terreno a nord del cimitero degli Inglesi per i
loro atelier e chiesero al Comune di poter costruire i propri studi.
Essi furono solo i primi e presto nacque un vero e proprio quartiere di atelier,
con le case riconoscibili ancora oggi per le finestrature particolarmente ampie,
anche nelle vie limitrofe. Da qui la via degli Artisti.
Les Mots Perdus conserva intatto il fascino di quegli ambienti caratterizzati da una luce
naturale e dall’ampio spazio, tipico delle botteghe d’arte.

SILVIA HUOBER – Storica dell’Arte